APRILE 2018

Concessione casello km 39+251 di Tuglie (LE)


A seguito di apposito avviso pubblico emanato alcune settimane fa dagli uffici del Demanio, l'associazione Rotaie di Puglia è risultata oggi concessionaria della Casa Cantoniera (comunemente definita casello), e della relativa area di pertinenza, situata a Tuglie (Le) al km 39+251 della linea ferroviaria Novoli-Gagliano delle FSE. Si tratta della seconda struttura acquisita da Rotaie di Puglia dopo un appartamento della stazione ferroviaria di Zollino (Le). Una volta che Rotaie di Puglia riceverà l'atto di concessione, si impegnerà a reperire le risorse economiche necessarie per riportare la struttura allo stato d'origine per inserirla in un contesto di turismo ferroviario che già a Tuglie vede la presenza della Fermata del Museo della Civiltà Contadina, unica in Italia ad esclusivo utilizzo di un polo museale.





MARZO 2018

Ripulizia sentiero della ex ferrovia
della Circummarpiccolo


Il prossimo 8 aprile sui binari della Circummarpiccolo di Taranto, in occasione della Primavera della Mobilità Dolce di Amodo, ci sarà una grande e bella iniziativa e noi di Rotaie di Puglia stiamo preparando il sentiero. Il tutto è finalizzato alla tutela di questa straordinaria linea. Restate sintonizzati.




Rotaie di Puglia nel calendario della primavera
della Mobilità Dolce di Amodo


Ci sarà anche Rotaie di Puglia nel calendario della primavera della Mobilità Dolce di Amodo. Nei prossimi giorni maggiori dettagli.





FEBBRAIO 2018

Rotaie di Puglia torna in Gargano

Viaggio da Foggia a Vico del Gargano per i 400 anni della festa di San Valentino e ad Apricena per il Carnevale Dopo il successo delle iniziative realizzate in autunno, tornano le attività di Rotaie di Puglia sui binari delle Ferrovie del Gargano. L’occasione, prevista per domenica 18 Febbraio 2018, è data dai 400 anni della festa patronale in onore di San Valentino, patrono di Vico del Gargano, città non a caso definita “dell’amore”. Nel pomeriggio invece, durante la corsa di rientro, ci si fermerà ad Apricena per divertirsi nella sfilata del carnevale. Domenica 18 Febbraio 2018, bordo di un moderno complesso Flirt delle Ferrovie del Gargano, si partirà dalla stazione di Foggia alle 08.20. Dopo circa un quarto d’ora di percorrenza ad alta velocità lungo la linea adriatica, si arriverà a San Severo dove sarà concesso ad altri viaggiatori di salire a bordo (partenza ore 08.42) e tale concessione sarà data anche ai viaggiatori della stazione di Apricena, da dove il treno partirà alle 08.53. Superata Apricena, la Galleria di Monte Tratturale segnerà il passaggio dal moderno all’antico; all’uscita di essa infatti il nostro convoglio ridurrà la sua velocità e la moderna linea lascerà spazio alla vecchia. Superata la stazione di San Nicandro Garganico, il paesaggio inizierà a dare il meglio di sé. Tra campagne e territori incontaminati, farà capolino il Lago di Varano e la sua bellezza incanterà la vista dei viaggiatori che dagli ampi finestrini potranno immortalare lo straordinario paesaggio. Una brevissima fermata a Cagnano per motivi tecnici consentirà di prepararsi ad assistere al passaggio al di sotto del suo centro storico arroccato su di una collina e all’interno di alcune gole prima di tornare a vedere il Lago. L’arrivo a Carpino sarà il termine del viaggio in treno e il luogo dove saluteremo la bellissima linea ferroviaria del Gargano. Fuori dalla stazione ci aspetteranno infatti i bus messi a disposizione dalle stesse Ferrovie del Gargano. A bordo di essi, ci dirigeremo verso Vico del Gargano, località che raggiungeremo alle 10.15 dopo mezz’ora dalla partenza da Carpino e dopo due ore dalla partenza da Foggia. Vico del Gargano è stata la località oggetto del nostro secondo viaggio in quei territori il 2 Dicembre scorso. Allora abbinammo l’esperienza alla Paposcia e agli innamorati ma stavolta sarà dedicato esclusivamente al santo degli stessi innamorati: San Valentino. Patrono della Città, quest’anno viene festeggiato il 18 Febbraio anziché del 14 per via della concomitanza religiosa con il Mercoledì delle Ceneri. Giunti alle 10.15 a Vico, avremo tutto il tempo per addentrarci nel centro cittadino dove alle 11.00 prenderà il via la solenne processione che si snoderà tra i vicoli di uno dei borghi più belli d’Italia, per l’occasione addobbati a festa. Nelle ore di permanenza a Vico sarà possibile visitare liberamente i suoi luoghi caratteristici come le chiese, il museo trappeto Maratea e il Vicolo del Bacio ove le tradizioni amorose si perdono nei secoli, oltre a compiere vari giri nella festa. Per chi volesse, sarà anche possibile gustare la tradizionale Paposcia in uno dei locali cittadini. Il pranzo sarà autogestito o al sacco. Alle 14.20 gli autobus di Ferrovie del Gargano torneranno in paese a riprenderci e alle 14.30 ripartiremo verso Carpino per risalire sul treno. Destinazione? Il Carnevale di Apricena! Nove carri allegorici e sette gruppi mascherati sono solo alcuni dati che quest’anno contraddistinguono le sfilate del Carnevale di Apricena. Il nostro treno tornerà a muoversi da Carpino alle 15.10 per giungere ad Apricena alle 16.00 dopo aver nuovamente fatto assaggiare le bellezze del Gargano ai suoi ospiti. Giunti ad Apricena i viaggiatori avranno a disposizione ben due ore per divertirsi nella sfilata carnevalesca e alle 17.00 su uno dei carri comparirà anche l’ospite di questa edizione del Carnevale ovvero DJ Osso proveniente dalla Radio M2O. Tra una risata e l’altra si rientrerà poi in stazione da dove il nostro treno si muoverà alle 18.02; arriverà a San Severo alle 18.10 e terminerà la sua corsa, e la giornata, alle 18.32.




GENNAIO 2018

150 anni della ferrovia Lecce-Zollino

Non tutti lo sanno ma il 1 febbraio 2018 è una data storica per l'intero Salento. Ricorre infatti il 150° anniversario dell'apertura dell'asse ferroviario più importante della provincia di Lecce ovvero la linea Lecce-Zollino, quella dalla quale, come radici, partono le varie linee che poi si diramano nella penisola salentina. In questo stesso anno, il 20 novembre, l'anniversario cadrà anche sulla tratta Zollino-Maglie e vista la doppia ricorrenza, Rotaie di Puglia, assieme a tutti i comuni ricadenti sulla linea ferroviaria da Lecce a Maglie, ha deciso di organizzare un ciclo di iniziative che andranno dal 1 Febbraio al 20 Novembre 2018. Tutti coltiviamo un sogno in occasione di questa ricorrenza: riuscire a far tornare un treno a vapore nel Salento e dare vita con la sua presenza ad una grande festa di popolo; per farlo occorrono però risorse economiche che al momento non risultano stanziate. La linea Lecce-Zollino-Maglie-Otranto fu costruita dalla Società per le Strade Ferrate Meridionali (SFM) quale prosecuzione della Bologna-Lecce, terminata il 15 gennaio 1866. Il primo tronco fino a Zollino fu aperto al traffico il 1° febbraio 1868, seguito a distanza di pochi mesi dall’apertura al traffico del proseguimento fino a Maglie, reso attivo il 20 novembre dello stesso anno. Il completamento fino a Otranto richiese più tempo del previsto, sicché le rotaie giunsero nel capoluogo idruntino solo il 22 settembre 1872, peraltro senza realizzare l’auspicato collegamento con il porto che, in effetti, rimase sempre sulla carta. Le linee ottocentesche del Salento furono completate dalla tratta fra Zollino e Gallipoli, definitivamente aperta al traffico il 1° novembre 1885. La gestione di queste linee fu trasferita alle neocostituite Ferrovie dello Stato (FS) il 1° luglio 1905.
Dal 1° luglio 1933 esse entrarono definitivamente a far parte della rete delle Ferrovie delle Sud Est (FSE).